Pescicoltura

Come molti altri cibi, provenienti dagli allevamenti e dalle coltivazioni della Valle Camonica, anche il pesce è uno dei piatti tipici più apprezzati e richiesti. Sin dall'antichità la pesca era una pratica assai diffusa: trote, temoli o gamberi d'acqua dolce venivano pescati sulle rive di fiumi e laghetti.

Negli ultimi decenni l'allevamento di pesce si è ulteriormente specializzato: oggi alcune aziende locali si sono dotate di appositi vasconi, che permettono di fornire di pesce fresco sia alle aree attrezzate per lo sport (a Vezza d'Oglio, in alta Valle Camonica, si trova un esclusivo centro dove praticare la pesca a mosca, seguito da appositi istruttori) sia alle tavole sempre più preparate e competenti dei nostri ristoranti e delle nostre trattorie, che propongono alla clientele questo piatto sotto molteplici forme: attraverso fantasiosi antipasti, saporiti primi piatti o semplicemente cucinato alla griglia. 

La pescabilità di fiumi e torrenti è stata garantita nel tempo da una grande cura. Anno dopo anno milioni di avannotti vengono introdotti nei corsi d'acqua e nei laghetti di montagna per ripopolarli di trote fario.

Ancora oggi rappresentano un'invidiabile risorsa nascosta sotto le limpide acque camune.